MOLTE DONNE NEL DISTRETTO DI BREED NON HANNO UN GREMBO

MOLTE DONNE NEL DISTRETTO DI BREED NON HANNO UN GREMBO

Molte donne nel distretto di Beed (India) non hanno un grembo.


Gli appaltatori della canna da zucchero
non sono disposti ad assumere donne che hanno le mestruazioni, quindi le isterectomie totali (asportazione dell'utero)
sono diventate la norma.

"Difficilmente troverai donne con l'utero in questi villaggi. Questi sono villaggi di donne senza utero ", dice Manda Ugale, con la tristezza nei suoi occhi.
Seduta nella sua minuscola casa nel villaggio di Hajipur, nel distretto di Beed, colpito dalla siccità della regione Marathwada del Maharashtra,
si sforza di parlare dell'argomento doloroso.
Le donne a Vanjarwadi, dove il 50% delle donne ha avuto l'isterectomia, dicono che è la "norma" nei villaggi rimuovere l'utero dopo aver avuto due o tre figli.


La maggior parte di queste donne sono tagliatori di canna e migrano verso la zona principale delle piantagioni di canna da zucchero del Maharashtra occidentale
durante la stagione del taglio della canna; con l'intensificarsi della siccità, il numero dei migranti si moltiplica.
"Il mukadam (l'appaltatore) desidera di avere nel suo gruppo di tagliatori da canna donne senza grembi", dice Satyabhama, un altro tagliatore di canna.

Molti uomini e donne della regione migrano a lavorare come tagliatori di canna da zucchero tra ottobre e marzo.
Gli appaltatori stipulano contratti con marito e moglie considerati come un'unica unità. Il taglio della canna è un
processo rigoroso e se il marito o la moglie si prendono una pausa per un giorno, la coppia deve pagare una multa di Ruppie Indiane 500 al giorno al
contraente per ogni interruzione.

'I periodi ostacolano il lavoro'
I periodi mestruali ostacolano il lavoro e attraggono le multe.
La risposta, nel caso di Beed, è quella di sottoporsi a una isterectomia, in modo che le donne non le abbiano più.

"Dopo un'isterectomia, non c'è possibilità di periodi mestruali. Quindi, non si tratta di fare una pausa durante il taglio della canna. Non possiamo permetterci di perdere nemmeno una rupia ", dice SatyaBhama. Gli appaltatori dicono che durante i periodi mestruali, le donne vogliono una pausa per un giorno o due e il lavoro è fermato.

"Abbiamo un obiettivo da completare in un lasso di tempo limitato e quindi non vogliamo donne che abbiano periodi durante il taglio della canna da zucchero", ha affermato Dada Patil, un appaltatore. Patil insiste sul fatto che lui e altri contraenti non costringono le donne a sottoporsi a un intervento chirurgico; piuttosto, è una scelta fatta dalle loro famiglie.

È interessante notare che le donne hanno detto che gli appaltatori danno loro un anticipo per un intervento chirurgico e
che il denaro viene recuperato dai loro stipendi.
Achyut Borgaonkar di Tathapi, un'organizzazione che ha condotto uno studio su questo tema, ha dichiarato:
"Nella comunità dei tagliatori di canna, i periodi mestruali sono considerati un problema e pensano che la chirurgia
sia l'unica opzione per sbarazzarsene. Ma questo ha un grave impatto sulla salute delle donne, che sviluppano uno squilibrio ormonale,
problemi di salute mentale, aumento di peso ecc. Abbiamo osservato che anche le ragazze di 25 anni hanno subito questo intervento chirurgico ".

La Logica
Bandu Ugale, il marito di Satyabhama e lui stesso un tagliatore di canna da zucchero, spiega la logica dietro la pratica.
"Una coppia ottiene circa $ 250 dopo aver tagliato una tonnellata di canna da zucchero. In un giorno tagliamo circa 3-4 tonnellate di canna e in un'intera stagione di 4-5 mesi una coppia taglia circa 300 tonnellate di canna da zucchero.
Ciò che guadagniamo durante la stagione è il nostro reddito annuo poiché non riusciamo a ottenere alcun lavoro dopo il nostro ritorno dal taglio della canna da zucchero ", afferma Ugale. "Non possiamo permetterci di fare una pausa anche per un giorno. Dobbiamo lavorare anche se abbiamo problemi di salute.
Non c'è riposo e le donne che hanno periodi sono un ulteriore problema ", spiega.


Vilabai, dice che la vita di una donna che taglia le canne da zucchero è infernale. Indica che vi è un ripetuto sfruttamento sessuale delle donne da parte degli appaltatori e dei loro uomini.
"I tagliatori di canna devono vivere nei campi di canna o vicino in una tenda. Non ci sono bagni e servizi igienici. Diventa ancora più difficile per una donna se ha periodi in queste condizioni ", dice la vecchia.


Ashok Tangade, un attivista locale nel distretto di Beed, ha detto che anche se le persone inconsapevoli di queste dure
realtà avrebbero difficoltà a digerirle, la verità è che la vita delle povere donne con la canna da zucchero nella
regione è un circolo vizioso di tragedia. "Dopo un'isterectomia, le donne non sono altro che una macchina che non farà
pause dal lavoro", ha detto Tangade.
Il distretto di Beed è un distretto del Maharashtra, in India.
India è il secondo paese a livello mondiale produttore di canna da zucchero

Fonte:
https://www.thehindubusinessline.com
http://isosugar.org/sugarsector/sugar