COME MISURARE E CALCOLARE IL FLUSSO E IL QUANTITATIVO DI SANGUE CON TAMPONI E ASSORBENTI

COME MISURARE E CALCOLARE IL FLUSSO E IL QUANTITATIVO DI SANGUE CON TAMPONI E ASSORBENTI

Con questi dispositivi è un pochino più complicato perché ogni marca e misura ha la sua capienza e si tende a cambiarli prima che siano totalmente bagnati per evitare macchie.
Il metodo più semplice per farlo in casa in modo accurato è con l'aiuto del pittogramma mestruale (rivisto nel 2004).


Tenendo presente questo schema e segnando ciascun giorno delle mestruazioni il numero di assorbenti o tamponi usati e quanto erano macchiati e segnando il rispettivo valore in millilitri
per eventuali coaguli o residui nel wc, si arriva alla perdita di sangue.

Nota: Il pittogramma mestruale sembra essere un modo accurato e accettabile per misurare la perdita di sangue mestruale sia a fini di ricerca che clinici.
I dati di ricerca dell'unità dell'autore suggeriscono che una stima accurata e retrospettiva della perdita mestruale può essere possibile anche usando il pittogramma.
Gli studi che hanno convalidato l'uso del pittogramma mestruale hanno utilizzato marchi standard di prodotti sanitari. L'uso di questo grafico con diversi marchi di prodotti sanitari è attualmente in fase di valutazione per decidere se sono necessari o meno i grafici di conversione.

Quindi non trovate meraviglioso avere degli strumenti per poter monitorare il vostro flusso e ad una eventuale visita ginecologica portare dati precisi sul vostro flusso?.

Se invece usi la coppetta mestruale e vuoi sapere come quantificare le perdite di sangue LEGGI QUI.