Il primo ciclo di tua figlia: cosa fare e cosa non fare

Il primo ciclo di tua figlia: cosa fare e cosa non fare

Il primo ciclo mestruale di tua figlia segna una fase cruciale della sua vita.
La sua esperienza può cambiare la sua prospettiva sul suo corpo negli anni a venire.
In quest'ottica è necessario che il suo primo ciclo sia affrontato con cura, positività e rassicurazione.
Ecco alcune cose da fare e da non fare quando tua figlia avrà la sua prima mestruazione, ovvero il menarca.
1. Affronta il menarca
Sii presente quando tua figlia avrà il primo ciclo. Se sei fuori, vai a casa o prendila da dove si trova senza creare disturbo. Quando ti racconterà cosa è successo, non esprimere stupore o delusione. Invece, inizia facendole sapere che va tutto bene e aiutala a indossare un assorbente. Più tardi, con calma. parlale. Spiegale sulle mestruazioni, se non è sufficientemente consapevole, in modo semplice ed efficiente.
Parlale delle mestruazioni. Assicurati che si trovi a suo agio e che inizi a gestirle bene.
2. Ascoltala
Chiedile quali sono le sue preoccupazioni o paure, come è successo o qualsiasi altra cosa che vorrebbe farti sapere. Consentitele di condividere se sta provando dolore, irritazione o sbalzi d'umore.
Trova soluzioni ai disagi minori offrendole cibo o acqua, una borsa dell'acqua calda o un cuscino riscaldante per i dolori, un gelato per il sollievo, ecc.
Ascoltarla le fa capire che sei disponibile e che sei lì per soddisfare i suoi bisogni. Rimuoverà anche ogni senso di nervosismo che potrebbe attraversare.
3. Sii rassicurante e accogliente
Sii matura riguardo a qualsiasi risposta emotiva che potrebbe darti.
È probabile che sia spaventata o scioccata, crolli o sia traumatizzata dal cambiamento improvviso,
specialmente se non è completamente informata o preparata. D'altra parte, potrebbe essere in grado di prenderlo molto bene o addirittura essere felice di avere finalmente il ciclo.
Sappi che tutte queste reazioni sono ugualmente valide e ogni adolescente ha il suo modo di adattarsi.
Sii paziente e assicurale che va bene sentirsi come si sente.
Puoi anche provare ad animare l'atmosfera condividendo la tua storia di menarca. Se ti sono mancate dell'informazioni oppure senti che non hai ricevuto informazione a sufficienza e hai dovuto cavartela da sola, beh anche tu scriverai una nuova storia e potrai dirle anche questo. Che ai nostri tempi le mestruazioni erano un tabù. (Lo sono ancora purtroppo ma se stai leggendo questo post è perché è arrivata l'ora di abbatterli!)
4. Non drammatizzare
Non reagire in modo estremo. Cerca di non spargere la voce in tutto il tuo paesino che tua figlia è "diventata una donna!" troppo presto, o in alternativa, sottolinea quanto è presto o quanto sarà terribile per te. Tua figlia sta già affrontando una fase nuova e sconosciuta che è appena iniziata e probabilmente è già confusa o turbata al riguardo.
Un buon tutoraggio da parte tua può incoraggiarla ad accettarlo meglio, mentre qualsiasi forma di esagerazione sarà solo dannosa.
5. Evita di sopraffarla con richieste
Non imporle tabù e restrizioni. Evita di aspettarti che cambi drasticamente il suo stile di vita e il suo comportamento per adeguarsi agli stereotipi adolescenziali. Non proibirle di praticare attività fisica o sport. Falle sapere che potrebbe volerci del tempo per abituarsi e che potrebbe dover stare attenta fino a quando non lo farà, ma rassicurala che può ancora continuare a fare tutto ciò che faceva prima.
6. Non concentrarti troppo sui problemi delle mestruazioni
Rendi le conversazioni sulle prime mestruazioni meno spaventose, soprattutto quando riguardano crampi, dolori, problemi di salute, effetti collaterali o allergie, sindrome premestruale, perdite, ecc. È bene informarla, ma assicurati che possa vedere le mestruazioni in modo realistico,
e non come qualcosa che le porterà solo brutte esperienze. Normalizza le mestruazioni il più possibile e stabilisci che è una parte naturale e sana della crescita.
7. Incoraggia la positività del corpo
Elimina eventuali problemi o insicurezze che potrebbe iniziare ad avere sul suo corpo e sui cambiamenti che sta subendo. Falla sentire apprezzata e bella. Evita di sottolineare cambiamenti di peso o differenze nel suo aspetto in modi che potrebbero metterla a disagio con se stessa.
Esorta gli altri intorno a lei a ricordare lo stesso. Rafforza le azioni che la rendono felice della sua crescita e del corpo che abita.
Falle sapere che non deve essere in un modo particolare per essere bella, perché lo è già.
8. Festeggia
Per ultimo, ma non meno importante, allevia la sua dura giornata festeggiando. Fai sapere alle persone della famiglia e festeggia in piccoli modi che la rendono felice.
Puoi regalarle un kit per le mestruazioni, puoi anche donarle una porta gioie con prodotti riutilizzabili e familiarizzarla con i prodotti. Potete uscire a fare shopping che sia lei a scegliersi alcuna prenda intima, potete guardare un film, oppure potrai organizzare una piccola festa o anche qualcosa di semplice come un abbraccio. Ciò dimostra che, anche se finora è stato un po 'spiacevole, le mestruazioni possono essere un gradito passaggio a un momento straordinario della sua vita.