Test pH Vaginale Autodiagnosi Elanee 2 Pezzi

L'autotest del pH vaginale ELANEE è un metodo affidabile, igienico e indolore per determinare il pH vaginale. Il test rileva l'equilibrio micro-ecologico vaginale e/o eventuali squilibri. 

Maggiori dettagli

7,87 €

L'autotest del pH vaginale ELANEE è un metodo affidabile, igienico e indolore per determinare il pH vaginale. Il test rileva l'equilibrio micro-ecologico vaginale e/o eventuali squilibri. Non appena la zona di misurazione del pH sull'applicatore entra in contatto con la secrezione vaginale, si verifica un cambiamento di colore. A seconda del numero di acidità del liquido, la zona di misurazione cambia in vari colori, ognuno dei quali corrisponde a un valore sulla scala dei colori. Questo valore è il risultato del test.

Una sensazione di disagio, prurito o sensazione di bruciore nell'area intima fa suonare un campanello d'allarme per ogni donna. L'ambiente vaginale acido ha tipicamente un pH di 4,4 e forma una barriera protettiva naturale contro batteri e germi. I batteri lattici presenti in natura creano un sano equilibrio acido nella zona intima. A causa delle fluttuazioni ormonali o di altre influenze, il numero di batteri lattici, rispetto ai batteri nocivi, si riduce e aumenta il rischio di infezione.

Con l'autotest del pH vaginale ELANEE, puoi controllare il tuo valore di pH in modo rapido e semplice a casa.

CARATTERISTICHE TEST PH VAGINALE ELANEE

  • Misurazione rapida e igienica del valore pH vaginale
  • Aiuta il riconoscimento precoce delle infezioni vaginali batteriche
  • Aiuta a prevenire le nascite premature
  • Facile da usare a casa
  • Applicatori vaginali confezionati singolarmente

CONTENUTO

  • 2 applicatori di prova confezionati separatamente
  • 1 foglietto istruzioni

Pharmaceutical registration number (PZN): 11561960

UTILIZZO TEST PH VAGINALE

  1. Lavati le mani prima di applicare il test.
  2. Apri la scatola, estrai un dispositivo di prova e apri l'involucro di plastica. Non rimuovere l'applicatore fino a poco prima del test.
  3. Tenere l'applicatore per la zona di presa tra pollice e indice (vedere Fig 1). il pollice dovrebbe essere sul lato dell'applicatore senza la zona di misurazione H.
  4. Evitare il contatto tra la zona di misurazione del pH e altri fluidi.
  5. Siediti con le gambe divaricate o stai in piedi con un piede sul sedile del water o su un'altra superficie stabile.
  6. Con la mano libera, apri con cautela le labbra esterne (fuori dall'apertura della vagina).
  7. Inserire con cautela l'applicatore come un tampone da 1 a 3 cm nella vagina (Fig 2), ma non oltre l'anello di presa. L'inserimento dell'applicatore vaginale è completamente indolore.
  8. Premere con cautela l'applicatore inserito contro la parete vaginale posteriore (verso il retto) per circa 10 secondi in modo che l'area del test del pH sia ben inumidita. ATTENZIONE! Un'adeguata umidificazione è fondamentale per i risultati del test.
  9. Ora rimuovi con attenzione l'applicatore dalla vagina.
  10. Leggere il risultato subito dopo aver rimosso l'applicatore dalla vagina quando l'area del test è ancora umida (Fig 3).Confronta il colore dell'area di misurazione del pH con la scala cromatica e identifica il colore più vicino al risultato.
  11. Annotare il risultato nel diario del test.
  12. Dopo l'uso, smaltire l'applicatore nei rifiuti domestici.

AREE DI APPLICAZIONE

Un pH superiore a 4,4 indica uno spostamento dell'equilibrio acido. Con ciò, indica il rischio e/o l'esistenza di infezioni batteriche dell'area genitale. Se la modifica del pH viene identificato già in una fase iniziale, l'ambiente può essere riportato al suo livello normale utilizzando sostanze naturali come i batteri Döderlein.

Le infezioni batteriche vaginali non trattate spesso si traducono in una diminuzione del tasso di fertilità. Nel caso in cui le infezioni batteriche rimangano non identificate in gravidanza, possono aumentare il rischio di contrazioni premature, rapimento prematuro delle membrane, nascita prematura, infezione batterica del feto, febbre durante il parto, amnionite (corioamnionite) e endometrite dopo la nascita (endometrite post partum).

Ha senso utilizzare l'autotest del pH vaginale ELANEE nei seguenti casi:

  • Con sospetto di vaginosi batterica
  • Con sospetto di squilibri (disbiosi)
  • Dopo terapie antinfettive (es. trattamento con antibiotici)
  • Con controlli preventivi mediali durante la gravidanza
  • Come autotest durante la gravidanza
  • Con rischio di parto pretermine
  • Dopo un rapporto sessuale con un nuovo partner
  • Con qualsiasi problema nella zona genitale
  • Prima e dopo qualsiasi intervento chirurgico vaginale

MATERIALE E PULIZIA

Le strisce reattive dell'ELANEE Vaginal pH Self Test non sanguinano, cioè non emettono coloranti o altre sostanze. Pertanto, possono essere inseriti nella vagina senza esitazione. Non utilizzare mai strisce reattive per il pH che possono emettere sostanze (ad es. test delle urine). Il test del pH comprende un applicatore di ca. 8 cm con una striscia reattiva per pH integrata (barre indicatrici di pH piccole MERCK, pH 4.0-7.0.

Conservare il test nel sacchetto di plastica chiuso, asciutto ea temperatura ambiente. Si prega di tenere lontano dai bambini. Utilizzare ogni test solo una volta. Il prodotto può essere smaltito insieme ai rifiuti domestici.

Scrivi una recensione

Test PH Vaginale

Istruzioni Test PH vaginale Elanee

Scarica (1.25M)

30 other products in the same category