ASSORBENTI TESSUTO POST PARTO: CONSIGLI

ASSORBENTI TESSUTO POST PARTO: CONSIGLI

Avrai un bambino? Complimenti!  La gravidanza è un tempo meraviglioso dedicato alla preparazione del bambino, ma non dimenticare che anche tu avrai bisogno di cure dopo il parto.
E' il mio desiderio lasciarvi un paio di consigli, dopo i miei due parti vissuti in modo diverso: il primo vaginale con episiotomia ed il secondo con il cesareo.
10 anni fa ho optato per gli assorbenti lavabili, ma il formato che avevo degli assorbenti era piccolo e sfortunatamente ho potuto usarli solo dopo una settimana, quando le lochiazioni (perdite dopo parto) erano meno abbondanti . Per il secondo parto invece ho giocato in anticipo e ho preparato i miei assorbenti post parto e coppette assorbilatte lavabili prima della data stabilita.
Le perdite post parto durano da 40 a 50 giorni circa. I primi giorni sono molto abbondanti per poi dimezzare e poter passare dagli assorbenti post parto a quelli tipo notte.
Durante la degenza in ospedale gli infermieri vorranno controllare l'entità delle perdite e sono abituati a farlo sugli assorbenti usa e getta, quindi meglio usare assorbenti post parto in cotone monouso mentre siete in ospedale e poi quando potrete tornare a casa passare ai lavabili.

Vi consiglio inoltre di prendere le mutandine a rete in cotone che lasciano traspirare la pelle, e se non si macchiano o rovinano, potete anche riutilizzarle in casa. Se optate per queste mutandine, cercate gli assorbenti post parto usa e getta senza la colla sotto, altrimenti la colla trapassa dalla mutandina a rete e s'incolla al pigiama e da fastidio il rumore attacca- stacca.
Dopo il parto vaginale con l'episiotomia mi è stato di sollievo l'avermi procurato una ciambella gonfiabile, quelle che si usano anche quando si hanno emorroidi. 
In caso di taglio cesareo è molto importante lasciar traspirare la ferita del taglio e quindi tornano di aiuto le mutandine in cotone a rete e stare molto attente che l'assorbente non la tocchi o copra.
Con il taglio cesareo, avrai poca mobilità e dovrai stare molto tempo sdraiata, quindi opta per assorbenti molto coprenti dietro. La morbidezza degli assorbenti lavabili in velluto di bamboo, cotone in flanella o quelli in cotone non ha paragone con quelli usa e getta che non sono in cotone e in più non irritano la zona che già è provata dopo un parto vaginale.

Quanti assorbenti ti occorrono?
Questo dipende dalla vostra disponibilità di tempo per lavarli. Suggerisco un mix da 12 pezzi (6 postpartum,6 overnight). 
Questo vi darà da 1-3 giorni prima che debbano essere lavati e riutilizzati.
E' consigliato cambiare l'assorbente all'inizio dopo un paio di ore (soprattutto con episiotomia), per poi passare a cambiarlo anche dopo 4 ore.

Come scegliere gli assorbenti post parto?

Gli assorbenti post parto vanno scelti in base la loro lunghezza e la vostra conformazione fisica. Potete misurare con un metro i centimetri di lunghezza occorrenti, partendo dalla parte davanti, passando il metro fra le vostre gambe fino la parte dietro sulle natiche che desiderate che abbia copertura. Il bello degli assorbenti lavabili postparto e che sono sagomati e con l'assorbenza nel punto giusto. Inoltre sono meno spessi dagli assorbenti usa e getta post parto.

Gli assorbenti lavabili possono durare circa 5 anni, quindi potete usarli lo stesso dopo. Le coppette assorbilatte finito l'allattamento potete riutilizzarle per struccarvi.

Spero e questo post vi sia di aiuto, così come le foto comparative che avevo scattato al suo tempo con degli assorbenti che mi hanno regalato le ragazze del corso preparto.

assorbente notte cotone

assorbenti post parto