La coppetta mestruale può causare delle perdite e le principali cause sono:

1. Errato posizionamento.
Le perdite compaiono sempre, anche appena indossata.
Non è stata inserita bene la coppetta. Armatevi di pazienza e provate ad inserirla puntando verso la cervice e controllando con un dito intorno che si sia aperta bene e non vi siano spazi fra le pareti e la coppetta. Il canale vaginale non è totalmente rotondo, quindi va bene se controllando la sentite un po' ovale.
Con cervice bassa, controllate che la cervice stia dentro la coppetta, in queste situazioni è facile oltrepassarla e posizionarla in modo errato.


2. Il gambo fa di leva.
Anche i gambi più morbidi possono far di leva, spostando la coppetta più in fondo e non permettendo una giusta posizione. Tagliate di poco il gambo e fate altre prove.

3. Taglia errata (troppo grande o troppo piccola).
Se la coppa una volta oltrepassato l'osso pubico non riesce ad aprirsi bene, può darsi che sia troppo grande per la vostra conformazione. Provate ad aiutarvi spostando le pareti con un dito. Se non riuscite, se la coppetta vi preme, allora meglio cercare una coppetta con diametro leggermente inferiore.
Se la coppa riuscite a ruotarla (come una trottola) senza sentire resistenza del sigillo, oppure tende a scendere i giorni di maggior flusso, la coppetta ha un diametro troppo piccolo per la vostra conformazione, meglio prendere una coppa col diametro più largo. La coppetta può essere anche troppo corta e piccola per la lunghezza del vostro canale, per questo va molto in fondo e non aderisce bene.

4. Tonicità (morbidezza della coppetta) errata.
Le coppette rimangono schiacciate all'interno della nostra vagina. Un pavimento pelvico molto tonico fara pressione su una coppetta molto morbida e quindi dimezza la capienza della coppetta. Se lo stato del pavimento pelvico lo tollera, passate ad una coppetta di tonicità maggiore.

5. Poca capienza.
Le pedite iniziano dopo 2/4 ore. Per chi ha un flusso molto abbondante, il dover svuotare la coppetta ogni 3 o 4 ore i giorni di flusso intenso è da considerarsi normale.
Se ad ogni cambio notate che comunque la coppetta non è piena, ma per la metà e ci sono delle perdite, molto probabilmente la cervice sta andando molto dentro la coppa, togliendo spazio utile al flusso. Se vi è lo spazio in vagina, potete considerare una coppetta di maggior capienza da quella attuale, che potrà essere più lunga e più larga.

6. Canale sporco
Queste sono piccole perdite, non copiose, a volte anche marroncine. Compaiono a chi usa la coppetta solo di giorno e inserisce la coppa al mattino, oppure a chi ha il flusso grumoso.
Il corpo della vagina è formato di 'rughe', ogni volta che inseriamo la coppetta, una parte di essa (il bordo), fa di 'spazzino' mentre va dentro e possono rimanere sotto il bordo dei resti di grumi o piccoli filamenti, oppure rimangono in alcune pieghe in basso vicino all'orificio vaginale. Quando facciamo dei movimenti, questi piccoli grumi possono scendere e causare queste piccole macchie da salvaslip. Si eliminano pulendo con un dito attorno, una volta inserita la coppetta.Se la cervive è alta  e fate fatica a raggiungere il bordo della coppetta per pulirla, potete usare un doccino, come il Merula Douche.

Ricordate che:
- La pratica rende esperti,
- Vi è una curva di apprendimento (per conoscervi e per conosecere la coppetta vostra),
- Di notte i muscoli si rilassano, la coppetta potrebbe spostarsi un pochino più in fondo perdendo capienza/aderenza. C'è chi convive alla sera con assorbenti o salvaslip lavabili, oppure c'è chi cerca la coppetta più larga. 

Video con le principali cause di perdita con la coppetta: