BIOCIDI IN ALCUNE MUTANDINE MESTRUALI
   01/08/2023 15:49:37     Varie
BIOCIDI IN ALCUNE MUTANDINE MESTRUALI

Si parla con molto entusiamo di tutti i prodotti riutilizzabili disponibili ad oggi per gestire le mestruazioni.
Per noi quello più sostenibile è la coppetta mestruale, ma essendo un prodotto ad uso interno, ci sono persone che per svariati motivi non se la sentono o non possono utilizzarla, ed allora rimangono come alternativa i prodotti esterni: assorbenti lavabili e mutandine assorbenti.
Parliamo degli slip mestruali, visto che sono le ultime arrivate come alternativa sostenibile per gestire il ciclo mestruale. Le mutande mestruali sono degli slip che combinano diversi strati di tessuto per assorbire il flusso ed evitare le macchie.
A differenza degli assorbenti lavabili, poichè debbono essere elastici per adattarsi al corpo, combinano diversi tipi di tessuti stretch che si possono trovare anche nelle mutandine ad uso giornaliero.
Gli slip assorbenti possono essere scelti in base al tipo di flusso e da lì scegliere il modello e tessuto esterno a piacimento.
Alcuni anni fa (2015) c'era solo Thinx , azienda pionera nella produzione delle mutandine mestruali negli Stati Uniti e da allora le proposte da altre marche sta decollando.
Purtroppo, e si c'è un purtroppo, anche se tutte hanno la funzione di assorbenza, alcune utilizzano dei tessuti che di ecologici hanno poco e perfino con aggiunta di sostanze chimiche 'anti odori' oppure 'antibatteriche'.

Peppermynta ha sollevato la problematica dell'utilizzo di biocici in molti prodotti e ha effettuato molte ricerche sull'argomento, arrivando anche alle mutande mestruali.

'Antibatterico' ,'antiodore', 'uccide il 99,9% di virus e batteri': I prodotti pubblicizzati in questo modo possono contenere biocidi. Si trovano sempre più spesso anche nei prodotti sostenibili. Secondo PAN Germania , solo sul mercato tedesco sono registrati oltre 43.000 biocidi. Peppermynta durante la ricerca, ha scoperto che i biocidi non hanno nulla a che fare con il 'biologico'. 

Alcuni produttori usano biocidi nelle loro mutandine che dovrebbero uccidere batteri e germi, ma non ci sono ancora prove chiare in nessun studio noto che non siano dannosi per la flora vaginale.

I biocidi come il cloruro d'argento o il piritione di zinco nelle mutandine mestruali sono dannosi per la salute?

Il chimico qualificato Dott. Kerstin Etzenbach-Effers (Centro consumatori Renania settentrionale-Vestfalia risponde:
"I biocidi come il piritione di zinco o il cloruro d'argento dovrebbero essere riservati per applicazioni essenziali come le applicazioni mediche e non far parte di prodotti di massa come l'abbigliamento. Perché l'uso di biocidi può portare alla formazione di batteri resistenti e inquinare l'ambiente." Pertanto, il dott. Kerstin Etzenbach-Effers si astiene dall'acquistare prodotti pubblicizzati come "inibitori di odori" o "antibatterici".

La scienzata Susanne Smolka, esperta di biocidi presso il Pesticide Action Network risponde:

“Le sostanze chimiche spesso utilizzate nell'intimo mestruale sono biocidi. Sono citotossine progettate per uccidere gli esseri viventi. I loro rischi per la salute e l'ambiente non sono stati ancora definitivamente controllati dalle autorità dell'UE.

Le donne dovrebbero quindi considerare se esistono prodotti mestruali più sostenibili e rispettosi dell'ambiente per loro.

Dopotutto, le donne con le mestruazioni non sono malate e hanno gestito le mestruazioni per migliaia di anni senza l'uso di citotossine chimiche"

PAN Germania consiglia cautela quando si utilizzano biocidi a causa dei potenziali rischi per la salute dei biocidi. I biocidi antimicrobici possono agire come bombe a grappolo e quindi distruggere anche i microrganismi "buoni". Perché le citotossine come i composti d'argento e il piritione di zinco, che sono spesso usati come biocidi, non sono in grado di distinguere tra batteri patogeni o che causano cattivi odori e batteri utili o che promuovono la salute.

Molti biocidi sono classificati come pericolosi per l'ambiente. Dopotutto, il loro scopo è danneggiare e uccidere gli esseri viventi.
Il cloruro d'argento e il piritione di zinco sono entrambi classificati come molto tossici con effetti di lunga durata per la vita acquatica.
Esiste il rischio, ed è stato anche dimostrato per vari tessuti trattati con biocidi, che i biocidi vengano strofinati e rilasciati dai tessuti durante il lavaggio e possano entrare nei corpi idrici attraverso gli impianti di trattamento delle acque reflue e delle acque reflue, dove possono accumularsi nelle branchie dei pesci, per esempio. Il ragionamento è semplice: meno uso di biocidi significa meno inquinamento e rischi ambientali.

Nel loro report compare che queste mutande mestruali possono contenere biocidi:

SKENTY:

Questa frase si trova ancora sul sito di Skenty fino al 7 gennaio 2022: »100% sostenibile, equo, plastic-free, vegano, antibatterico e privo di cloruro d'argento e altri biocidi. Peppermynta ha inviato una richiesta al riguardo e ha ottenuto la risposta che Skenty utilizza il principio attivo dimetiltetradecil[3-(trimetossisilil)propil]ammonio cloruro. Quando hanno chiesto a un esperto, è stato confermato che si tratta di un biocida.

SNUGGS:
Il sito web parla di "argento antibatterico", "Lo strato contiene argento antimicrobico, che ha un forte effetto antibatterico" e "non contiene nanoparticelle". Secondo Snuggs , "la protezione antibatterica è permanente e non sbiadisce".


THINX:
C'è un sito che fa paragoni di mutande mestruali e scrivono che gli slip assorbenti Thinx potrebbero essere dotate di nanoargento. (https://schnitzel-und-schminke.de/feminismus/periodenunterwasche-vergleich-thinx-ooshi-und-kora-mikino/)

SELENACARE:
Secondo loro sito web, le loro mutandine utilizzano cloruro d'argento.

DEAR KATE:
Secondo il sito web, le mutandine Dear Kate sono antimicrobiche, contengono un composto naturale di sale d'argento che combatte la crescita dei batteri.

OOIA
Biocidi: Sì (cloruro d'argento). Sembra che anche il piritione di zinco sia stato utilizzato in passato.

KORA MIKINO Biocidi: Sì (sali d'argento). Questa azienda offre anche modelli senza argento e vuole passare a mutandine completamente prive di biocidi.

MYLILY
Mylily ha informato che usano poliestere antibatterico. Dopo aver consultato gli esperti, si assume che la fibra venga trattata con biocidi durante il processo di filatura in modo che abbia un effetto antibatterico .
Quindi sembra che dopo tutto venga utilizzata una qualche forma di biocida .

Ulteriore informazione sul report di Peppermynta lo trovate QUI.

Ci sono dei brand che non usano tessuti trattati con biocidi e utilizzano dei tessuti esterni e interni più sostenibili.
Insomma se passiamo a prodotti riutilizzabili per una gestione più confortevole delle mestruazioni e che facciano bene alla nostra salute e l'ambiente, bisogna guardare anche i tipi di tessuti usati, che siano sostenibili.

Elenchiamo alcune marche:

Pourpress: Utilizzano cotone biologico e la fibra di eucalipto.


Loulou: Hanno diversi modelli e diversi tipi di assorbenza. Il modello Romy in in fibra di bamboo e cotone biologico e il modello Rebecca in cotone biologico.


Letitflow: Utilizzano la fibra di bamboo e il cotone biologico. Il modello Athena ha la fascia assorbente che copre molto la partre di avanti fino la posteriore e con assorbenza massima.
Il modello Hebe invece ha una fascia interna che fa di assorbenza leggere, ma creato appositamente per tenere ferme le ali degli assorbenti lavabili o monouso con il plus della protezione antimacchia in tutta la parte davanti, centrale e posteriore.

Ovviamente i tessuti ecologici e di provenienza biologica hanno un costo superiore comparato con altri materiali e da qui potrebbe sorgere la differenza di prezzo delle diverse mutandine per il ciclo che potresti trovare on-line.

Perchè il cotone biologico, la fibra di bamboo e la fibra di eucalitpo è più sostenibile?:

Bamboo: Il bamboo (o bambù) è una fibra artificiale ecologica di origine naturale estratta dall'omonima pianta di bamboo.
L'attributo di tessuto ecologico è dovuto soprattutto alle strepitose proprietà della pianta di bamboo più che alla sostenibilità del tessuto stesso.
La pianta di bamboo non necessita di particolari attenzioni da parte dei coltivatori, cresce spontaneamente evitando lo spreco di risorse idriche;
non ha bisogno di sostanze chimiche pericolose (pesticidi, diserbanti ecc).

Lyocell (fibra di eucalipto):Il lyocell è una fibra artificiale ecologica di origine naturale estratta dalla polpa di alberi di eucalipto.

Il cotone biologico: Le differenza principale tra cotone organico e cotone non organico inizia dal seme. I semi utilizzati er coltivare il cotone tradizionale sono geneticamente modificati e trattati con insetticidi. Il cotone organico, o cotone bio, è costituito da una pianta più antica, il cui prodotto è meno orientato alla resa, ma più compatibile con l'ecosistema. Paradossalmente la coltivazione del cotone organico permette di risparmiare sul consumo di acqua.

Avendo una minor resa infatti, lascia il terreno più ricco di sali minerali. Il cotone organico inoltre dovrebbe essere raccolto a mano. Questo garantisce una maggiore purezza della fibra rispetto alla raccolta a macchina nelle grandi piantagioni.

Fonte:

PepperMynta.de

Vestilanatura.it

Related Products

ATHENA period panty for heavy flow in bamboo and organic cottonATHENA period panty for heavy flow in bamboo and organic cotton
    ATHENA is the period panty Letitflow brand, specially designed for Heavy flow.  You will love this Heroe panty due to its high protection  and softness of its kind materials as bamboo and organic cotton. Available in sizes from XS to 3xL 
    €25.73Price
    ATHENA period panty for heavy flow in bamboo and organic cottonATHENA period panty for heavy flow in bamboo and organic cotton
      ATHENA is the period panty Letitflow brand, specially designed for Heavy flow.  You will love this Heroe panty due to its high protection  and softness of its kind materials as bamboo and organic cotton. Available in sizes from XS to 3xL 
      €25.73Price

      Related Posts:

      Comments

      Log in or register to post comments